Consentire ad applicazioni di terze parti di accedere ai dati della directory

Se la tua organizzazione utilizza applicazioni di terze parti integrate con i servizi Google, puoi controllare la quantità di informazioni della directory a cui possono accedere queste applicazioni esterne.

Se consenti l'accesso alla directory, gli utenti hanno una migliore esperienza d'uso delle applicazioni esterne. Ad esempio, quando utilizzano un'applicazione per la posta di terze parti, gli utenti si aspettano di trovare i contatti del dominio e di poter usufruire del completamento automatico degli indirizzi email durante la digitazione. Per offrire queste funzionalità, l'applicazione ha bisogno di accedere ai dati della directory.

Consentire o limitare l'accesso ai dati della directory

  1. Accedi alla Console di amministrazione Google.

    Accedi utilizzando l'account amministratore (non termina con @gmail.com).

  2. Nella home page della Console di amministrazione, vai a Menu Menue poi Directory e poi Impostazioni directory.
  3. Fai clic su Impostazioni di condivisione.
  4. Fai clic su Condivisione esterna directory
  5. Seleziona i dati da condividere con applicazioni esterne e API (interfaccia di programmazione di un'applicazione):
    • Campi profilo di base utente autenticato e dati pubblici: condividi i dati del profilo del dominio pubblicamente visibili con API e applicazioni esterne. Se gli ambiti idonei sono autenticati, condividi anche il nome utente, la foto e l'indirizzo email autenticati per attivare la funzionalità Accedi con Google. Gli altri campi non pubblici del profilo dell'utente autenticato non verranno condivisi. Tutte le informazioni non pubbliche del profilo di altri utenti nel dominio non verranno condivise.
    • Dati di dominio e pubblici: condividi tutte le informazioni della directory condivise con i dati di dominio e pubblici (impostazione predefinita). Tra queste sono incluse le informazioni del profilo degli utenti del dominio, i contatti esterni condivisi e i nomi e le foto dei profili Google+.

    Le informazioni condivise con applicazioni esterne non includono mai contatti personali o dati privati del profilo degli utenti. Non includono neanche gli utenti sospesi o eliminati.

  6. Fai clic su Salva.

L'applicazione delle modifiche potrebbe richiedere fino a 24 ore.

Applicazioni e API interessate

L'impostazione Condivisione esterna directory si applica solo alle seguenti API, nonché agli Apps Script o alle applicazioni del Marketplace di terze parti che le utilizzano:

L'impostazione si applica solo alle app di terze parti, come Mail e Contatti iOS (se registrate su un dispositivo iOS mediante Aggiungi Account e poi Google) e le app Contatti di terze parti (su Android).

L'impostazione non si applica invece ai prodotti Google, incluse le app per dispositivi mobili come le seguenti:

  • Gmail, Contatti (su Android), Inbox, Hangouts e altre app per dispositivi mobili Google
  • Mail e Contatti iOS che utilizzano Google Sync (se registrate su un dispositivo iOS mediante Aggiungi Account e poi Exchange)
  • G Suite Sync for Microsoft Outlook
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?