Invio di rapporti sugli arresti anomali di GSMMO

Se vuoi puoi contribuire a migliorare G Suite Migration for Microsoft® Outlook (GSMMO) scegliendo di inviare rapporti sugli arresti anomali a Google. Quando crei il tuo profilo in G Suite Sync for Microsoft Outlook per la prima volta, puoi selezionare la casella Invia i rapporti di arresto anomalo e le statistiche di utilizzo a Google oppure puoi selezionare la casella corrispondente in GSMMO se stai utilizzando il pacchetto autonomo. Se GSMMO ha un arresto anomalo, raccoglieremo i dati che possono aiutarci a migliorarlo e a evitare che il problema si ripeta.

Rapporti sugli arresti anomali

Il rapporto sugli arresti anomali viene inviato a Google se GSMMO si chiude inaspettatamente mentre lo stai utilizzando. Questo rapporto può includere dati personali e informazioni sul sistema, ad esempio:

  • Il tuo nome o indirizzo email
  • La versione di GSMMO che stai utilizzando
  • Eventuali file e servizi associati che erano in esecuzione quando GSMMO ha subito l'arresto anomalo
  • I dati elaborati al momento dell'arresto anomalo, inclusi eventuali informazioni sui contatti e i messaggi

Visualizzazione dei rapporti sugli arresti anomali

Ogni rapporto sugli arresti anomali che ci invii viene memorizzato in un file sul tuo computer. Per aprire i rapporti e vedere esattamente quali dati stiamo ricevendo da te, procedi nel seguente modo:

  1. Vai a C:\Utenti\nome_utente\AppData\Local\Temp (o %TEMP%).
  2. Apri il file in un editor di testo.

Disattivazione dell'invio di rapporti sugli arresti anomali

Se vuoi interrompere l'invio dei rapporti sugli arresti anomali, esegui una delle operazioni seguenti:

  • Deseleziona la casella Send crash reports (Invia rapporti arresti anomali) nell'interfaccia utente di GSMMO.
  • Nella riga di comando di ClientMigration.exe, aggiungi l'argomento --nocrash_reporting.
  • Modifica il registro di Microsoft® Windows® procedendo nel seguente modo:
    1. Dal menu Start di Windows, fai clic su Esegui e inserisci regedit.
    2. Sul lato sinistro del registro, passa alla cartella HKEY_CURRENT_USER\Software\Google\Update\ClientState\{7DF3B6EE-9890-4307-BDE5-E1F3FCB09771}.
    3. Sul lato destro del registro, fai clic con il pulsante destro del mouse su usagestats e scegli Modifica.
    4. In Dati valore, inserisci 0 e fai clic su OK.

    Nota. Se stai eseguendo una versione a 32 bit di Outlook® su una versione a 64 bit di Windows, devi creare la chiave di registro nella posizione corretta per le applicazioni a 32 bit. Per i dettagli, vedi le istruzioni sull'utilizzo del registro di Windows in Configurazione di limiti e opzioni mediante il registro.

È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?