In che modo gli utenti possono eseguire la migrazione dei propri dati

In alcuni casi, i tuoi utenti possono eseguire autonomamente la migrazione delle email, dei contatti e dei dati di calendario dall'ambiente precedente (quello dal quale esegui la migrazione dei dati). Delegare la migrazione agli utenti è la scelta giusta se la maggior parte dei dati legacy è archiviata localmente e quando il sistema legacy utilizza il protocollo di posta POP. Gli utenti possono eseguire la migrazione dei dati secondo i propri tempi e senza bisogno di particolari competenze tecniche. Sono a disposizione servizi di formazione e assistenza.

Gli strumenti di migrazione elencati di seguito possono essere eseguiti dai singoli utenti, benché alcuni di essi debbano essere configurati dagli amministratori. Per gli strumenti gestiti completamente da un amministratore che non richiedono l'intervento dell'utente, vedi Eseguire una migrazione dei dati della tua organizzazione a G Suite.
Ambiente precedente in uso Elementi sottoposti a migrazione Strumento di migrazione di G Suite
Microsoft® Outlook® su Windows® Posta, contatti, calendari G Suite Migration for Microsoft Outlook (GSMMO)

Un amministratore deve prima abilitare il caricamento delle email nella Console di amministrazione.

File PST (Personal storage table) Posta, contatti, calendari G Suite Migration for Microsoft Outlook (GSMMO)

Un amministratore deve prima abilitare il caricamento delle email nella Console di amministrazione.

Account webmail, ad esempio Yahoo!®, Apple® iCloud® e AOL® Posta, contatti Controllare la posta da altri account

Un amministratore deve prima abilitare il caricamento delle email nella Console di amministrazione.

Account Gmail o non Gmail, inclusi account POP Posta Controllare la posta da altri account
Account Gmail o non Gmail su Mac® Posta Controllare la posta da altri account
È stato utile?
Come possiamo migliorare l'articolo?