API di Gmail per Google Apps

Avviso. Per la documentazione corrente relativa alle API di Gmail, fai riferimento alla guida per lo sviluppatore. La maggior parte delle API di Google più recenti non è costituita da API di dati di Google. La documentazione delle API di dati di Google fa riferimento esclusivamente alle API precedenti presenti nella directory di API di dati di Google. Per informazioni su una specifica API nuova, consulta la documentazione relativa. Per le informazioni sull'autorizzazione delle richieste con un'API nuova, fai riferimento ad Autenticazione e autorizzazione degli account Google.

Alcune API vengono utilizzate per impostare, gestire e migrare i messaggi precedenti all'account di Gmail per Google Apps. Quando si inizia a utilizzare le API di Google, è opportuno acquisire dimestichezza con le nozioni base del protocollo Google Data e con le numerose risorse disponibili per gli sviluppatori delle API.

Guida introduttiva alle API di Google Apps

Attività API
Informazioni sul protocollo Google Data I servizi di Google Apps forniscono l'accesso esterno ai dati e alle funzionalità di Gmail tramite le API, che utilizzano il protocollo Google Data, una tecnologia basata su REST per la lettura, la scrittura e la modifica delle informazioni sul Web.
Risorse principali di Google Data In base ai requisiti del progetto, l'applicazione client può essere avviata in diversi modi. Le risorse principali per il progetto specifico sono:
Prerequisiti delle API di Google Apps Nella documentazione delle API di Google Apps si presume che il lettore conosca le nozioni di base di applicazioni client, XML, spazi dei nomi, feed di diffusione e richieste GET, POST, PUT e DELETE in HTTP, nonché del concetto di "risorsa" in HTTP. Consulta la sezione Risorse di Google Data se desideri ulteriori informazioni sul modello di pubblicazione e modifica AtomPub, sulle modalità di utilizzo del protocollo REST e per un'introduzione a XML.

Impostazione e gestione di Gmail per Google Apps

Attività API
Gestisci le impostazioni email L'API delle impostazioni email modifica le impostazioni di Gmail a livello utente per tutti gli utenti del dominio. L'API consente di creare etichette, filtri e alias di invio. Puoi aggiornare le impostazioni per clip web, inoltro dei messaggi, POP, IMAP, risponditore automatico, firme e lingue. Inoltre, puoi gestire le impostazioni generali, come le dimensioni massime della pagina, le scorciatoie da tastiera, l'utilizzo delle frecce, gli snippet e l'attivazione di Unicode. Attualmente le operazioni di recupero e di eliminazione non sono supportate.
Verifica la configurazione dei record MX L'API delle impostazioni di amministrazione controlla lo stato dei record MX per verificare se nel dominio Gmail questi record sono stati configurati e se esiste un flusso di posta per l'account.
Imposta il tuo indirizzo email di recupero L'API delle impostazioni di amministrazione gestisce l'indirizzo di recupero dei messaggi dell'amministratore del dominio. Per ulteriori informazioni sulle attività di recupero, consulta l'argomento relativo all'indirizzo email di recupero.
Conferma le impostazioni dell'autenticazione SSO L'API delle impostazioni di amministrazione consente di controllare il modo in cui gli utenti accedono all'email mediante la definizione delle impostazioni SSO (Single Sign-On).
Personalizza la casella di posta L'API delle impostazioni di amministrazione consente di impostare la lingua predefinita per gli utenti e di personalizzare la cassetta postale modificando il logo del dominio.
Imposta le autorizzazioni per l'iscrizione di un gruppo al servizio email L'API di provisioning gestisce le autorizzazioni concesse per l'iscrizione di un nuovo gruppo. L'appartenenza al gruppo può essere limitata ai proprietari o ai membri oppure a qualsiasi utente del dominio del gruppo. Puoi anche impostare qualsiasi utente come iscritto al gruppo.
Imposta il rapporto dei client di posta L'API di reporting genera un rapporto sui client di posta in cui sono indicate le modalità con cui gli utenti del dominio accedono ogni giorno ai propri account ospitati. In particolare, indica il numero totale di account del dominio e il numero di utenti che ogni giorno hanno effettuato l'accesso ai rispettivi account tramite WebMail.
Imposta gli avvisi di nuovi messaggi I feed Gmail Atom, se utilizzati con un aggregatore (noto anche come lettore di news, lettore di feed o lettore RSS/Atom), riceve gli avvisi per i nuovi messaggi. Ogni avviso include un'anteprima del messaggio e un link a Gmail.

Migrazione a un account Gmail di Google Apps

Attività API
Esegui la migrazione dei messaggi precedenti all'account Gmail ospitato Utilizza l'API di Gmail per importare i messaggi del sistema di posta precedente nell'account di Gmail ospitato nel dominio. Puoi scrivere il codice per l'estrazione dei dati che opera sull'archivio dati di un server email, sul protocollo di interfaccia o sull'archivio dati del client email. Utilizzando l'API di Gmail, carica i messaggi email in una casella di posta di destinazione, specificando le etichette, la data e lo stato corretti.
Verifica che gli utenti siano in grado di migrare la posta L'API delle impostazioni di amministrazione permette agli amministratori del dominio di controllare se gli utenti del dominio possono caricare le email utilizzando l'API di Gmail.
Imposta il routing dei messaggi a un server di posta Se utilizzi i servizi IMAP per la migrazione e il routing della posta, con l'API delle impostazioni di amministrazione puoi consentire agli amministratori di specificare a livello di dominio il routing dei messaggi a un altro server di posta. La procedura è simile all'impostazione del routing della posta nella Console di amministrazione e può essere utilizzata anche con una configurazione con la doppia consegna, in modo tale che il flusso della posta degli utenti non si interrompa durante la migrazione.
Imposta il routing della posta in uscita L'API delle impostazioni di amministrazione configura il routing in uscita dei messaggi email inviati dagli utenti del dominio.
Hai trovato utile questo articolo?
Accedi al tuo account

Per ricevere assistenza specifica per il tuo account, accedi con il tuo indirizzo email Apps for Work o consulta la guida introduttiva di Apps for Work.